Atlante del Barocco in Italia

Atlante del Barocco in Italia

L’Atlante è la prima rassegna, sistematica e monumentale, dedicata a una grande civiltà, rilanciata negli ultimi decenni attraverso una serie di studi che consentono una nuova prospettiva storica e una nuova interpretazione. L’Atlante è dedicato a tutte le manifestazioni della spazialità barocca: architettura, città, giardini, scenografia, effimero, grandi complessi decorativi. L’opera prevede due serie complementari di volumi:
Atlante del Barocco in Italia, volumi regionali o sub-regionali che riflettono la complessità degli antichi Stati italiani;
Atlante tematico del Barocco in Italia, volumi monografici sui grandi temi della civiltà barocca, dal teatro e l’effimero, ai sistemi di ville, di residenze nobiliari, le corti, ecc.
L’Atlante nasce nell’ambito della intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca scientifica (con la partecipazione di numerose Università), il Ministero per i Beni Culturali (con la partecipazione degli Uffici Centrali, degli Istituti e delle Soprintendenze), il Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma (che ha coordinato diversi programmi nazionali e internazionali sul Barocco d’intesa con l’Unesco e il Consiglio d’Europa), e la rete di Centri di ricerca sul Barocco di Siracusa, Lecce, Napoli, Malta, Foligno, Tropea, Genova.

PUGLIA 1 | Terra di Bari e Capitanata
Vincenzo Cazzato, Marcello Fagiolo, Mimma Pasculli Ferrara, Roma 1996 (II edizione Roma 2003; III edizione Roma 2008).
Volume di 638 pagine, con 1500 illustrazioni. Lire 120.000.
Primo di una serie prevista in 30 volumi regionali o sub-regionali. Il fenomeno “Barocco” nel barese e nel foggiano, in gran parte rimosso in questi ultimi due secoli, grazie ai risultati di questo lavoro sistematico entra finalmente a far parte del panorama artistico nazionale.

LAZIO 1 | PROVINCIA DI ROMA
Bartolomeo Azzaro, Mario Bevilacqua, Giancarlo Coccioli, Augusto Roca De Amicis (a cura di), Roma 2002.
Volume di 272 pagine, con 320 illustrazioni. Euro 60,00.
Roma, il centro propulsore della vita artistica europea, culla della rivoluzione barocca, viene vista nella prospettiva dei rapporti con la regione che la circonda. Attraverso l’onda lunga di una committenza artistica sempre di grandissimo prestigio che dalla capitale si propaga nei centri periferici, le grandi famiglie aristocratiche e i più importanti ordini religiosi estendono nelle rispettive realtà feudali le molteplici facce della cultura barocca.

CALABRIA
Rosa Maria Cagliostro (a cura di), Roma 2002.
Volume di 744 pagine, con centinaia di illustrazioni a colori e b/n. Euro 85,00.
È il frutto di una vastissima campagna di ricerche, studi e catalogazione dei centri storici, delle opere architettoniche e dei grandi cicli decorativi. Il volume fornisce un quadro storico di grande chiarezza ricco di apporti e di nuove interpretazioni e comprende un inedito Atlante tematico con accurata individuazione delle categorie linguistiche e tipologico-tematiche che hanno caratterizzato l’architettura religiosa e civile calabrese. Viene inoltre presentato per la prima volta un quadro esauriente degli operatori nel campo dell’architettura e della decorazione.

TOSCANA 1 | FIRENZE E IL GRANDUCATO. PROVINCE DI GROSSETO, LIVORNO, PISTOIA, PRATO, SIENA
Mario Bevilacqua, Giuseppina Carla Romby (a cura di), Roma 2007.
Volume di 670 pagine, con 18 tavole a colori e 760 illustrazioni in b/n. Euro 120,00.
Prima opera di sintesi sull’architettura barocca in Toscana. Capolavori architettonici, ampliamenti urbani, nuove fondazioni, personalità di architetti di primissimo piano e una committenza colta e doviziosa contribuiscono a fare della Toscana medicea una delle regioni del Barocco, in perenne dialogo con Roma e le principali capitali dinastiche italiane, crocevia di esperienze e centro elaboratore e diffusore. La schedatura sistematica degli edifici sei-settecenteschi di Firenze e dei principali centri del Granducato ricostruisce una trama fitta, ricchissima di realizzazioni di primaria importanza ancora oggi quasi del tutto ignorate.

In preparazione:

TOSCANA 2 | PROVINCIA DI AREZZO
a cura di Maria Luisa Madonna

TOSCANA 3 | PROVINCIA DI LUCCA
a cura di Maria Adriana Giusti

TOSCANA 4 | PROVINCIA DI MASSA E CARRARA
a cura di Corrado Lattanzi

TOSCANA 5 | ARCHITETTI E OPERATORI IN TOSCANA
a cura di Mario Bevilacqua (uscite previste: 2011, 2012, 2013)

LAZIO
Coordinamento di Sandro Benedetti, Marcello Fagiolo, Maria Luisa Madonna

LAZIO 2 | PROVINCE DI FROSINONE, LATINA, RIETI, VITERBO
a cura di Bartolomeo Azzaro, Mario Bevilacqua, Giancarlo Coccioli, Augusto Roca De Amicis

LAZIO 3 | ATLANTE TEMATICO
(uscite previste: 2011)

LAZIO 4 | ROMA
a cura di Marcello Fagiolo, Paolo Portoghesi
(uscita prevista: 2011)

UMBRIA
a cura di Laura Marcucci
(uscita prevista 2011)

PUGLIA 2 | LECCE
a cura di Vincenzo Cazzato, Mario Cazzato
(uscita prevista 2011)

LIGURIA
a cura di Lauro Magnani
(uscita prevista 2011)

ABRUZZO
a cura di Lorenzo Bartolini Salimbeni, Tommaso Scalesse
(uscita prevista 2011)

Atlante Tematico del Barocco in Italia
diretto da Marcello Fagiolo
De Luca editori d’arte, Roma

IL SISTEMA DELLE RESIDENZE NOBILIARI
coordinamento di Marcello Fagiolo

1. STATO PONTIFICIO E GRANDUCATO DI TOSCANA
a cura di Mario Bevilacqua, Maria Luisa Madonna, Roma 2003.
Volume di 472 pagine con 23 tavole a colori e centinaia di illustrazioni b/n. Euro 95,00.
Saggi di R. Ago, E.S. Anselmi, C. Benocci, F. Bettoni, M. Bevilacqua, F. Bilancia, L. Borri Cristelli, O. Brunetti, A. Campitelli, F. Carrara, M.C. Cola, E. Dodi, F. Farneti, V. Fontana, P. Freschi, D. Gallavotti Cavallero, C. Lattanzi, G. Lepri, M.L. Madonna, G. Marcolini, F. Mariano, A.M. Matteucci, E. Mori, G. Orefice, F. Petrucci, M. Pigozzi, S. Roberto, G.C. Romby, F. Rotundo, M.A. Rovida, B. Salvetta, M.A. Sini, M. Spesso, S. Sturm, M. Tabarrini, I. Trivelloni Manganelli.

2. ITALIA SETTENTRIONALE
a cura di Marcello Fagiolo, Roma 2009
(d’intesa col Dipartimento di Storia dell’Architettura, Restauro e Conservazione dei Beni Architettonici della Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell’Università dell’Insubria).
Volume di 382 pagine con 31 tavole a colori e centinaia di illustrazioni b/n. Euro 80,00 (formato cm. 30×24).
Saggi di: M. Azzi Visentini, B. Bolandrini, A. Coccioli Mastroviti, A. Colombini, L. Colombo, P. Cornaglia, G. Daccò, A. Dameri, C. Devoti, L. Facchin, V. Fontana, A.E. Galli, L. Magnani, V. Orlandi Balzari, A. Pietrogrande, F. Posocco, G. Rallo, C. Roggero Bardelli, M. Spesso, A. Spiriti, F. Venuto.
Prima opera di sintesi sull’architettura barocca in Toscana. Capolavori architettonici, ampliamenti urbani, nuove fondazioni, personalità di architetti di primissimo piano e una committenza colta e doviziosa contribuiscono a fare della Toscana medicea una delle regioni del Barocco, in perenne dialogo con Roma e le principali capitali dinastiche italiane, crocevia di esperienze e centro elaboratore e diffusore. La schedatura sistematica degli edifici sei-settecenteschi di Firenze e dei principali centri del Granducato ricostruisce una trama fitta, ricchissima di realizzazioni di primaria importanza ancora oggi quasi del tutto ignorate.

3. ITALIA MERIDIONALE
a cura di Marcello Fagiolo, Roma 2009
(d’intesa col Dipartimento di Storia dell’Architettura, Restauro e Conservazione dei Beni Architettonici della Sapienza Università di Roma Dipartimento di Storia dell’Architettura e Restauro dell’Università di Napoli “Federico II”, Dipartimento di Rappresentazione e Progetto dell’Università di Messina).
Volume di 404 pagine con 50 tavole a colori e centinaia di illustrazioni b/n. Euro 80,00 (formato cm. 30×24).
Saggi di: L. Abetti, N. Aricò, V. Basile, O. Brunetti, R.M. Cagliostro, G. Cantone, A. Cassiano, V. Cazzato, M. Cazzato, A. Cicero, N. Cippone, N. Claveri, R. Colapietra, D. De Lorenzis, L. Di Lernia, I. di Liddo, M. Fagiolo, G. Galasso, E. Magnano di San Lio, A. Mantovano, M. Marafon Pecoraro, G. Muscatello, M. Panarello, E. Papalia, M. Pasculli Ferrara, C. Petrarota, L. Petrosino, S. Piazza, A. Poerio, S. Politano, D. Puntieri, G. Rago, M. Rippa, P.A. Romano, M.R. Nobile, M. Saccente, F. Scaduto, I. Tancorre, L. Trigilia, A. Tundo.

IL “GRAN TEATRO” DEL BAROCCO
coordinamento di Marcello Fagiolo
1A. LE CAPITALI DELLA FESTA. ITALIA SETTENTRIONALE
a cura di Marcello Fagiolo, Roma 2007.
Volume di 360 pagine con 540 illustrazioni in b/n e a colori. Euro 70.
Saggi di M. Azzi Visentini, F. Bagliani, G. Baldan Zenoni Politeo, A. Barigozzi Brini, C. Bocciarelli, F. Boggero, L. Camerlengo, P. Ciliberto, P. Cornaglia, V. Defabiani, C. Devoti, M. Fagiolo, E. Garbero Zorzi, M.L. Gatti Perer, E. Gavazza, E. Gianasso, A. Gruber, L. Magnani, A. Manzitti, L. Morabito, G. Nepi, N. Ostorero, A. Pasetti Medin, A. Pietrogrande, M. Priarone, L. Puppi, F. Rabellino, A. Rasetti, A. Sista, L. Stagno, L. Urban, F. Venuto, O. Visentini.

1B. LE CAPITALI DELLA FESTA. ITALIA CENTRALE E MERIDIONALE
a cura di Marcello Fagiolo, Roma 2007.
Volume di 462 pagine con 485 illustrazioni b/n e a colori. Euro 85.
Saggi di M.I. Aliverti, S.E. Anselmi, G. Boraccesi, G. Cantone, V. Cazzato, F. Chiodini, G. Coccioli, A. Còccioli Mastroviti, P. Cruciani, D. De Lucca, M.S. Di Fede, M. Esposito, M. Fagiolo, M. Fagiolo dell’Arco, A. Frabetti, E. Gabriellini, E. Garbero Zorzi, P. Lai, R. Landi, U. Leotti, F. Mariano, F. Masala, M. Panarello, R. Pantanella, E. Parlato, M. Pasculli Ferrara, M. Pigozzi, A.M. Rodante, M.A. Rovida, A. Saiu Deidda, M. Scotti, M. Sensi, R.A. Spina, K. Takahashi, P. Tedeschi, A.M. Testaverde, G.L. Tusini, L. Zangheri, L. Zorzi.
Indice dei nomi a cura di V. Di Domenico. Volume di 462 pagine con 22 tavole a colori e centinaia di illustrazioni b/n.Euro 85,00 (formato cm. 30×24).
L’opera è stata realizzata attraverso un grande piano di cooperazione scientifica che ha portato a coprire quasi tutto il territorio nazionale, producendo una messe di nuovi risultati e aprendo nuovi fronti di ricerca. La festa in Italia è un’opera d’arte totale, laboratorio di tutte le arti. Se per alcuni centri la Festa è rivelazione di un nuovo, abbagliante splendore (a Roma appare come la conferma di una eterna grandezza), in centri declinanti come Venezia si presenta bensì come le stigmate di un passato glorioso; e comunque talune dinastie di maestri, come i Vigarani e i Bibiena, vengono chiamati a proporre la loro visione scenica nelle maggiori corti europee. L’opera fornisce un quadro molto rappresentativo per le grandi capitali della festa come Torino, Genova, Milano, Venezia, Bologna, Parma, Napoli, Palermo, mentre per Roma si sono elaborati quadri sinottici desunti dai due volumi del Corpus delle feste a Roma curati da Maurizio Fagiolo dell’Arco e Marcello Fagiolo (De Luca editori, 1997). L’utilità del volume è poi affidata in modo particolare alle rassegne relative ai centri gravitanti su tali capitali o a regioni, soprattutto meridionali, nelle quali erano quasi assenti gli studi, anche a causa della scarsità di immagini documentarie.

ROSSANA TORLONTANO (a cura di), Abruzzo, il barocco negato. Aspetti dell’arte del Seicento e Settecento, Roma 2010 (d’intesa con il Dipartimento di Studi Medievali e Moderni dell’Università di Chieti). Presentazioni di M. Di Nisio, A. M. Reggiani. Saggi di D. Benati, A. Colangelo, B.M. Colasacco, S. De Mieri, D. Del Pesco, R. Del Tosto, V. Di Giuseppe di Paolo, S. Di Marcoberardino, P. Di Simone, F.M. Ferro, M. Francucci, B. Ghelfi, F. Giannini, R. Lancia, R. Lattuada, P. Leone de Castris, S. Mantini, C. Palestini, M.C. Paoluzzi, M. Pasculli Ferrara, M. Pasqua, A. Petraccia, L. Raucci, G. Simone, A. Tanturri, I. Tedesco, M.C. Terzaghi, R. Torlontano, P. Vallisi, C. Varagnoli.
Volume di 328 pagine con 32 tavole a colori e 361 illustrazioni b/n. Euro 50,00 (formato cm. 30×24).

Fuori collana:

MARCELLO FAGIOLO (a cura di), Corpus della festa a Roma. Il Settecento e l’Ottocento, Roma 1997.
Volume di 478 pagine, con 535 illustrazioni in b/n. Lire 150.000.
Panorama completo delle Feste a Roma dal 1700 fino alla caduta del potere temporale dei papi (20 settembre 1870). Attraverso le molte centinaia di eventi schedati e le immagini correlate di tutte le manifestazioni della festa religiosa, popolare e civile, il volume dimostra che, dopo il fulgore della “Festa barocca”, prosegue anche in questi due secoli la vicenda gloriosa della Festa romana.

In preparazione:

IL “GRAN TEATRO” DEL BAROCCO

2. IL TEATRO E LA TEATRALITÀ DELL’ARCHITETTURA
a cura di Marcello Fagiolo
Il “gran teatro” del Barocco: le tipologie e gli elementi scenografici e “teatrali”: La città e il teatro. La sala teatrale e gli elementi della teatralità. La danza e la coreografia. Le macchine e i trucchi scenotecnici. La luce “teatrale”.
Gli scenografi italiani e l’Europa. Atlante regionale dei teatri

3. TEMI E TIPOLOGIE DELL’EFFIMERO E DELLA SCENOGRAFIA
a cura di Marcello Fagiolo
L’architettura effimera. L’effimero e il movimento. Gli attori. I protagonisti e il pubblico. Fuochi d’artificio. Feste religiose. La festa profana popolare. La natura e gli elementi. La scena del mito. La scena delle allegorie. La scena delle nazioni: emblemi e simboli nazionali. La scena e la storia. La scena del tempo e della morte. “Survival” e “revival” della festa barocca Apparati generali: Brevi profili monografici sugli architetti, gli scenografi e gli altri operatori del teatro e della festa. Regesti degli spettacoli e delle feste pubblicati nei tre volumi. Bibliografia generale. Indice analitico dei luoghi e dei personaggi.