Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

MARCELLO FAGIOLO, MARIA LUISA MADONNA (a cura di), Sisto V. Parte I. Roma e il Lazio; Roma 1992.
Saggi di: M. Fagiolo, P. Brezzi, P. Palazzini, M. Caravale, I. Polverini Fosi, O. Fumagalli Carulli, A. Pompeo, V. Paglia, P. Partner, E. Stumpo, F. Sinatti D’Amico, S. Scoccianti, M.G. Pastura Ruggiero, M.L. San Martini, V. Vita Spagnuolo, K.R. Stow, C. Penuti, G.L. Masetti Zannini, J. Ruysschaert, M.T. Bonadonna Russo, M. Boiteux, S. Benedetti, G. Spagnesi, M. Manieri Elia, A. Ippoliti, C.L. Frommel, M. Quast, A. Roca De Amicis, A. Antinori, T. Marder, C. Benocci, M. Cempanari, D. Chiari, F. Fedeli Bernardini, C.P. Scavizzi, A. Zuccari, C. Mandel, A. Boeck, M. Bevilacqua, A. Draghi, L. Tarditi, C. Ammannato, F. Scoppola, P. Petraroia, E. Borsellino, J.A. Chroscicki.
Volume di pagine XVI, 1027, con 311 illustrazioni.
Sisto V (1585-90) è il sovrano assoluto, teso all’autoritarismo e a un accentuato interventismo a tutti i livelli: seppe essere insieme uomo di Chiesa e statista geniale, con una visione lucidissima sui problemi della religione, della politica, della giustizia, delle finanze, delle arti; attraverso la sua profonda opera di riforma lo Stato Pontificio veniva così a dialogare più adeguatamente con le grandi monarchie assolute europee. Roma è durante il suo pontificato il teatro di grandi operazioni urbanistiche, architettoniche e pittoriche, espressione visibile di una sorta di regime ideale, prima città moderna d’Europa, costante riferimento e prototipo per l'”Europa delle Capitali”.

MARCELLO FAGIOLO, MARIA LUISA MADONNA (a cura di), Sisto V. Parte II. Le Marche, Roma 1992.
Saggi di: M.L. Polichetti, P. Macchi, M. Compagnucci, V. Cavalcoli, F. Lavecchia, M. Moroni, A.M. Napolioni, M.V. Soleo, V. Bellagamba, V. Valletta, F. Mariano, E. De Blasi, F. Bracalente, A. Natali, G. Lerza, P. Dal Poggetto, P. Zampetti, W. Melczer, M. Giannatiempo Lopez, A.A. Bittarelli, S. Corradini, F. Grimaldi, C. Caldari, L. Ciotti, D. Ferriani, M. Luni, R. Grégoire, P. Cartechini, B.G. Zenobi, E. Stumpo, A. Polverari, R. Domenichini, R. Rossi, S. Baldoncini, W. Angelini, D. Cecchi, G. Nepi, C. Urieli, F. Luisi, C. Urbanelli, S. Prete.
Volume di 770 pagine, con 165 illustrazioni. Lire 250.000 (i due voll.).
Per la propria terra di origine Sisto V promosse alcune grandiose iniziative: la “paterna” Montalto venne eretta al rango di città e sede vescovile; Loreto, la cittadella-santuario del culto Mariano venne ampliata con la realizzazione della “Civitas Felix”. In tutta la regione, grazie all’iniziativa di personalità legate al governo spirituale e temporale del pontefice, si inaugurarono nuove istituzioni amministrative, attività economiche e sociali, urbanistiche, architettoniche ed artistiche, che determinarono per le Marche, tra fine ‘500 e inizi ‘600, una stagione tra le più ricche e fervide della sua storia.

CORINNE MANDEL, Sixtus V and the Lateran Palace, Roma 1994.
Volume di 350 pagine, con 16 tavole a colori e 160 in b/n. Lire 180.000
Il ciclo decorativo del nuovo palazzo voluto da Sisto V viene analizzato in tutta la sua ricchezza di significati, punto di partenza per una disamina dei principali temi del mecenatismo pontificio nell’età della Controriforma.